Team di Ricerca

Maria Sofia Lannutti
arsnova-team-maria-sofia-lannutti

Maria Sofia Lannutti insegna Filologia romanza all’Università di Firenze. Si è occupata e si occupa principalmente dei rapporti tra testo e musica nella letteratura romanza del medioevo e nella sua tradizione manoscritta, di metrica in prospettiva comparatistica, di lirica francese, italiana e catalana del medioevo, di letteratura agiografica occitana, del De vulgari eloquentia, della Commedia e delle Rime di Dante, del Canzoniere di Petrarca. È vice-presidente della Società Italiana di Filologia Romanza, dirige la Sezione Musica «Clemente Terni e Matilde Fiorini Aragone» della Fondazione Ezio Franceschini, ha ideato e dirige il progetto internazionale «Medioevo musicale» (MEM), database bibliografico e discografico interdisciplinare sulla cultura musicale del medioevo, costantemente aggiornato e disponibile online nel portale MIRABILE. Coordina le attività di ricerca del progetto ArsNova, occupandosi anche dell’edizione e dell’interpretazione dei testi poetici in rapporto all’insieme della produzione lirica coeva.
Vittoria Brancato
arsnova-team-vittoria-brancato

Vittoria Brancato si è laureata in Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Siena (2015), dove ha poi svolto un dottorato di ricerca in Filologia romanza (in co-tutela con l’École Pratique des Hautes Études di Parigi). La tesi è dedicata all'edizione critica e al commento delle 'canzoni morali' di Guittone d'Arezzo (2019). Ha collaborato con l'Istituto «Opera del Vocabolario Italiano» di Firenze (OVI) come redattrice del TLIO (Tesoro della Lingua italiana delle Origini); la sua ricerca si è concentrata anche sul volgarizzamento toscano trecentesco della Legenda aurea e sulla tradizione manoscritta dei romans di Chrétien de Troyes. Per il progetto Ars Nova lavora soprattutto al catalogo degli autori, dei testi e dei manoscritti (CANT), alla revisione filologica e alla lemmatizzazione dei testi poetici per l’ANT.
Antonio Calvia
European Ars Nova, ERC Advanced Grant 2017, Multilingual Poetry and Polyphonic Song in the Late Middle Ages, antonio calvia

Antonio Calvia si laurea con lode in Musicologia presso l’Università di Pavia nel 2009. Consegue il Dottorato di ricerca in Filologia Romanza nel 2013 (Doctor Europaeus, XXV ciclo) presso la Scuola di Dottorato Europea in Filologia Romanza – École Doctorale Européenne en Philologie Romane (Università degli Studi di Siena). Nel 2013 si diploma in Composizione presso il Conservatorio “Nicolini” di Piacenza. Dal 2013 al 2018 è assegnista di ricerca presso la Fondazione Ezio Franceschini di Firenze, nell’ambito del progetto “PIT - Polifonia Italiana del Trecento” condiviso dalla Fondazione Franceschini e dal Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università degli Studi di Pavia. Dal 2008 fa parte della redazione centrale del database «Medioevo musicale» (MEM), disponibile online nel portale MIRABILE, di cui è caporedattore a partire dal 2014. Attualmente è ricercatore presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia. Per il progetto ArsNova si occupa in primo luogo dell’edizione dei testi musicali per l’ANT e della relazione tra strutture strofiche e partizione della musica in funzione dell’ANS.
Davide Checchi
arsnova-team-davide-checchi

Davide Checchi è ricercatore in Filologia romanza presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia (sede di Cremona). Formatosi presso questo dipartimento, ha proseguito gli studi presso la Scuola Normale Superiore – Istituto Italiano di Scienze Umane di Napoli, dove nel 2015 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca. La tesi di dottorato (edizione critica del bestiario duecentesco Libro della natura degli animali), ha vinto nel 2016 l’XI edizione Premio Aldo Rossi. Negli anni successivi è stato assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Musicologia, e ha partecipato al progetto PRIN 2015 COVO. Il corpus del vocabolario italiano delle origini: aggiornamento filologico e interoperabilità, occupandosi del recupero della lemmatizzazione delle Concordanze delle Lingua Poetica Italiana delle Origini. Tra il 2018 e il 2019, in qualità di vincitore della Fellowship Marco Praloran per un progetto sulla metrica della lirica italiana delle Origini, ha usufruito di una borsa di studio elargita dalla Fondazione Ezio Franceschini e ha ricoperto per un anno il ruolo di premier assistant presso l’Université de Lausanne (Section d’Italien). All’interno del progetto ArsNova si occupa principalmente dell’edizione e della revisione dei testi intonati, francesi e italiani, e delle loro strutture metriche e prosodiche per l’ANS.
Marco D’Agostino
arsnova-team-marco-dagostino

Marco D’Agostino si è laureato presso l’Università di Roma “La Sapienza” nel 1989, discutendo una tesi in Codicologia sotto la guida di Giancarlo Prato, dal titolo La decorazione dei manoscritti italogreci di età bizantina (secc. IX-XI). Nel 1994 ha conseguito il Dottorato di ricerca in Paleografia greca e latina con la dissertazione finale I manoscritti italogreci di età bizantina (secc. IX-XI). Dalla scrittura alla decorazione. Dal 1994 è ricercatore per il Settore scientifico-disciplinare M-STO/09 Paleografia presso la facoltà di Musicologia dell’Università di Pavia con sede in Cremona, dove dal 2000 insegna Codicologia e Paleografia. Nel corso degli anni il suo interesse di studio si è mosso dai manoscritti italogreci a ricerche riguardanti altri ambiti della Paleografia greca (scritture su papiri; manoscritti prodotti a Costantinopoli). In tempi più recenti la sua attenzione si è concentrata sul settore degli studi di Paleografia latina e sulla catalogazione dei manoscritti datati della provincia di Cremona e di quella di Pavia. Oltre che dell’Associazione Italiana dei Manoscritti Datati (Firenze), è membro dell’Associazione Italiana dei Paleografi e Diplomatisti. Per il progetto ArsNova si occupa dello studio delle scritture verbali dei manoscritti e della catalogazione dei frammenti.
Michele Epifani
arsnova-team-michele-epifani

Michele Epifani si diploma in Organo e composizione organistica e in Composizione presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro. Nel 2004 si perfeziona in composizione con il M° Azio Corghi, diplomandosi con lode presso l’Accademia Nazionale di S. Cecilia a Roma. Nel 2011 si laurea con lode in Musicologia presso l’Università di Pavia (Facoltà di Musicologia, Cremona), dove consegue nel 2015 il dottorato di ricerca in Musicologia con una tesi sulle ballate a tre voci di Francesco Landini. Dal 2017 al 2019 è assegnista di ricerca presso la Fondazione Ezio Franceschini di Firenze e il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali di Cremona. Dal 2013 è membro della redazione del progetto «Medioevo musicale» (MEM), database bibliografico e discografico sulla musica medievale, ospitato dal portale MIRABILE, e del progetto di ricerca PIT (Polifonia Italiana del Trecento) condiviso dalla Fondazione Ezio Franceschini (Firenze) e dal Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali di Cremona (Università degli Studi di Pavia). Per il progetto ArsNova lavora principalmente all’edizione dei testi musicali per l’ANT e all’analisi del rapporto tra accenti del verso e organizzazione ritmica della musica per l’ANS.
Maria Jennifer Falcone
arsnova-team-maria-jennifer-falcone

Maria Jennifer Falcone è ricercatrice di Lingua e letteratura latina presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia (sede di Cremona), con abilitazione per il ruolo di Professore di seconda fascia ottenuta all’unanimità nei settori di Filologia Classica e Tardoantica e Lingua e letteratura latina. Formatasi all’Università Cattolica del Sacro Cuore (Milano), ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in cotutela presso l’Università di Pavia e la Albert-Ludwigs-Universität di Freiburg i.Br., ha usufruito di un assegno di ricerca quadriennale presso l’Università Cattolica di Milano e ha lavorato presso la Friedrich-Alexander-Universität di Nürnberg-Erlangen con incarichi di ricerca e didattica prima di entrare in servizio a Cremona il 1 gennaio 2019. Nell’ambito del progetto ArsNova si occupa dell’edizione e dell’interpretazione dei testi poetici in latino.
Chiara Martignano
arsnova-team-chiara-martignano

In qualità di digital humanist del progetto ArsNova, Chiara Martignano si occupa della progettazione e dell'implementazione delle applicazioni web e dei tool informatici necessari alla ricerca, e coordina la realizzazione del database e le relazioni con il supporto informatico. Attualmente è anche dottoranda in “Filologia e Critica” presso l’Università di Siena. Da anni si interessa della relazione tra tecnologie digitali e ricerca nelle discipline umanistiche. Grazie a una formazione universitaria ibrida ha acquisito sia competenze filologiche e linguistiche (laurea triennale in Lettere moderne presso l’Università di Padova nel 2014) sia competenze più tecniche, in particolare di progettazione e sviluppo di siti web (laurea magistrale in Informatica Umanistica presso l’Università di Pisa nel 2017). La successiva esperienza lavorativa presso la SISMEL e l’Università Ca’ Foscari ha reso ancora più solida la sua formazione come figura professionale capace di lavorare efficacemente in ambienti di collaborazione tra umanisti e informatici.
Daniele Sabaino
arsnova-team-daniele-sabaino

Daniele Sabaino si è diplomato in Pianoforte (1987) e in Composizione (1993), laureato in Musicologia (1988) e in Scienze religiose (1998), e addottorato in Filologia musicale (1996). Dall'ottobre 2000 è professore associato di Musicologia e Storia della Musica presso la Facoltà di Musicologia (oggi Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali) dell'Università degli Studi di Pavia (con sede in Cremona), dove insegna Modalità; e Teoria e storia della notazione della polifonia nel Medioevo; Armonia, e Storia della musica dei riti cristiani. Dal 2001 al 2007 è stato direttore della Scuola Interuniversitaria Lombarda di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario, ed è attualmente coordinatore del gruppo di gestione delle attività di formazione alla funzione docente. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni riguardano la filologia musicale e la critica testuale, l'analisi della musica medievale e rinascimentale, l'organizzazione dello spazio sonoro, il probabilismo teologico e l'opera di Juan Caramuel Lobkowitz, e la musicologia liturgica nella storia e nell'attualità. Nell’ambito del progetto ArsNova, indagherà l'organizzazione dello spazio sonoro delle composizioni, anche in relazione alla forma e all'evoluzione diacronica dei generi.